Mercoledì, 11 Novembre 2015 20:25

Arte e pittori famosi tra passato e presente

Scritto da 

L’arte, ed in particolar modo per quanto concerne la branca della pittura, da sempre ha suscitato un fortissimo fascino nell’immaginario collettivo. Si dice spesso, da questo punto di vista, che l’arte è lo specchio della società, in quanto la società, per l’arte, è sempre stata la maggiore fonte di ispirazioni, oltre che il suo stesso riflesso.

È un concetto, questo, spesso ribadito non solamente dai “profani” dell’arte, ma anche dai più importanti e prestigiosi critici ed esperti a livello internazionale, che tendono a sottolineare come i pittori famosi siano sempre stati un po’ figli del determinato periodo in cui hanno vissuto, delle tendenze e dei concetti delle loro epoche e dei movimenti cui hanno fatto parte. Ogni particolare momento della storia dell’arte, infatti, ha avuto tutta una serie di peculiarità e caratteristiche, incarnatesi poi, letteralmente, nelle opere e nei capolavori degli scultori e degli innumerevoli pittori più conosciuti che le hanno interpretate a modo loro.

La pittura è un’arte che, in effetti, ha vissuto diverse epoche e momenti, ed a seconda di essi è stata espressa nei modi diversi e più disparati, svariando tra tematiche e pensieri differenti. Molti sono stati i pittori famosi che, influenzati dalla società nella quale hanno vissuto, oltre che dai concetti e dalle filosofie da loro assorbite, hanno a loro volta influenzato la società creando nuovi movimenti e nuove tendenze.

Anche in Italia abbiamo avuto alcuni straordinari interpreti di questa branca artistica, alcuni fra i maggiori e più importanti pittori famosi, celebrati ancora oggi, a distanza di diversi anni o secoli dalla loro scomparsa, non soltanto a livello nazionale, ma addirittura a livello internazionale. Basti pensare, per esempio, ad un genio come Leonardo Da Vinci, da molti considerato come una fra le più brillanti menti della storia dell’umanità.

Leonardo Da Vinci fu un personaggio estremamente ingegnoso, dotato di sagacia e curiosità, eclettico ed intelligente; grazie a tutte queste caratteristiche, nel corso della sua vita si interessò a numerose arti, diventando stimatissimo non soltanto per le sue straordinarie intuizioni e per le sue invenzioni strabilianti (davvero innovative per l’epoca), ma anche per i suoi dipinti. La Gioconda, ad esempio, a tal proposito, è forse il quadro più famoso mai realizzato, ed è oggi gelosamente conservato in Francia, presso il prestigioso museo del Louvre.

Fra gli altri pittori famosi nati nel Belpaese, non si possono neanche scordare Giotto, da molti considerato come l’artista che proiettò l’arte dal Medioevo verso l’epoca moderna, oltre che il tormentato e geniale Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, le cui inclinazioni e bizzarrie, quasi feroci, paradossalmente diedero vita a capolavori senza pari.

Letto 880 volte