Lunedì, 16 Dicembre 2013 20:51

La disinfestazione di volatili, pratica d'igiene necessaria

Scritto da 

Gli stormi sono comuni nei nostri paesaggi urbani e rurali: segnano l'andamento delle stagioni, animano le piazze, popolano spiagge e acquitrini. Ma quali sono i possibili rischi che gli uccelli portano alla salute di umani e altri animali? E, quando è necessaria, come si effettua una disinfestazione volatili?

Ma è necessaria una disinfestazione volatili? Conoscere i rischi e fare valutazioni

La vicinanza agli uccelli è comune e non è di per sé causa di allarme, purché si sia consapevoli dei limiti e della necessità, talvolta, di effettuare una disinfestazione volatili radicale e duratura. Il principale rischio sanitario è rappresentato dagli ectoparassiti che infestano gli uccelli: pulci, acari e zecche, ma anche cimici e zanzare. Questi insetti possono veicolare malattie contagiose per l'uomo e gli animali domestici e da cortile. Altro possibile veicolo di malattie sono gli escrementi: è cruciale pulire soglie, davanzali, infissi. Vanno effettuate ispezioni, ma non bisogna allarmarsi trovando una zecca in casa. Valutate la presenza di insetti dietro mobili e quadri, nei sottotetti: se siete preoccupati, contattate la ASL o un disinfestatore professionista per stimare la necessità di una disinfestazione volatili e parassiti.

Pulizia e igiene durante la disinfestazione volatili

Nella maggior parte dei casi di disinfestazione volatili sono sufficienti misure fai-da-te per liberarsi dal fastidio causato dagli uccelli molesti più comuni: colombi, corvidi, gabbiani. Allontanare gli uccelli non basta: bisogna igienizzare gli ambienti per eliminare il rischio sanitario. Precauzioni necessarie prima di eliminare nidi, escrementi e piume sono: protezioni naso-bocca contro le polveri; protezioni mani e occhi contro agenti patogeni e chimici; proteggere gli indumenti. Bisognerà utilizzare disinfettanti biocidi e bagnare le superfici per abbattere le polveri durante la fase di pulizia della disinfestazione da volatili.

Mantenere la disinfestazione volatili: dispositivi di allontanamento

Ne esistono di ottici, sonori, ultrasonici. Questi ultimi sono molto efficaci, dovrete tuttavia considerare caratteristiche dell'area, dimensioni dei locali, specie da allontanare (gabbiani e piccioni rispondono a frequenze diverse). Il vantaggio è che non sono udibili, a differenza dei dispositivi sonori, che spaventano gli uccelli molesti emettendo rumori. Questo non è un problema in aree rurali o industriali, ma bisogna controllare disposizioni comunali o condominiali prima di installare questi apparecchi. Si possono adottare anche espedienti semplici, ecologici, ed altrettanto fortunati: nastro olografico, sagome di uccelli predatori, palloni (funzionano su moltissime specie). Sugli edifici di valore storico-artistico e dove non si possono installare puntali, si consiglia il gel ottico. La precauzione più ovvia per la disinfestazione volatili resta installare saldamente reti a finestre e varchi di sottotetti.  

Letto 1480 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Dicembre 2013 21:07