Mercoledì, 19 Ottobre 2022 14:40

Calcio, le favorite di Serie A dopo un quarto di campionato

Scritto da 

La Serie A sta entrando nel vivo. I Mondiali si avvicinano e tra qualche settimana sarà già tempo di tirare le somme prima della sosta che vedrà il calcio italiano congelato fino al 2023. Come noto la nazionale azzurra non sarà impegnata in Qatar, eppure molti elementi della selezione di Mancini sono proprio tra coloro che stanno lasciando il segno nel nostro campionato. Dopo una decina di gare gli addetti ai lavori avrebbero già individuato le potenziali favorite per il titolo nazionale e, a differenza degli anni scorsi, è possibile individuare qualche piccola sorpresa.

 

Impossibile non notare la crescita del Napoli. Gli azzurri non erano sicuramente in prima linea nelle griglie di partenza estive, in quanto dopo il 30 giugno la rosa si era nettamente impoverita, rimanendo orfana di vari big come Koulibaly, Mertens e Insigne. Eppure, nel mese di agosto è bastato poco per riportare l’entusiasmo della piazza partenopea ai più alti livelli, con l’innesto di giocatori duttili e talentuosi come Raspadori e Kvaratskhelia. Oggi il Napoli è la principale indiziata per la vittoria dello scudetto e anche dalle scommesse live sembra che i ragazzi di Spalletti incontrino volentieri il favore dei pronostici. In questo avvio di campionato il Napoli ha anche battuto a San Siro il Milan, forse la rivale più accreditata per la corsa alla vetta della classifica.

Non a caso quella rossonera è la formazione più quotata per la vittoria della Serie A subito dopo la compagine partenopea. Al momento il divario tra le due non è molto considerevole, ma il Milan è pur sempre campione d’italia ed era partito alla grande battendo un’ottima Udinese; come minimo parteciperà a lungo alla lotta per il titolo. Il Diavolo sembra molto più attrezzato dell’Inter, che da agosto ad oggi ha riscontrato molte più difficoltà, perdendo peraltro tutti i big match contro Lazio, Milan e Roma.

I nerazzurri hanno sofferto evidentemente l’assenza di Lukaku, che si era fermato già prima della sosta di settembre. Nonostante qualche pecca disseminata qua e là, comunque, il “Biscione” sembrerebbe viaggiare su binari preferenziali rispetto alla “Lupa”, che aveva battuto proprio la formazione di Inzaghi nello scontro diretto. Il blasone dei giallorossi non è certo paragonabile a quello delle strisciate e la rosa a disposizione di Mourinho, seppur abbastanza folta, non è tale da essere etichettata come la più quotata del campionato italiano. Ad ogni buon conto, la Roma può ricoprire un ruolo importante nella storia di questa edizione della Serie A.

Occhio alla Juventus. Secondo gli esperti i bianconeri appaiono svantaggiati anche rispetto ai capitolini in questo frangente. Le difficoltà di Allegri sono state chiare a tutti in queste settimane, complici infortuni dell’ultimo minuto. Alla Juve vengono date comunque più possibilità dell’Atalanta, che si trova più su in classifica. Molto più staccata la Lazio, dal rendimento altalenante. A candidarsi al ruolo di outsider è piuttosto l’Udinese, ma a questo punto del campionato sarebbe troppo azzardato parlare dei friulani come potenziali scudettati. Insomma, le squadre che possono vivacizzare questo campionato non sono affatto poche ed è presumibile che almeno un paio di loro vedranno mutare la propria posizione in classifica da qui a maggio.

Letto 68 volte
Altro in questa categoria: « Come lanciarsi col paracadute