Venerdì, 20 Gennaio 2017 09:44

Come lanciarsi col paracadute

Scritto da 

Per lanciarsi col paracadute è dapprima necessario frequentare una scuola, si può scegliere direttamente online la scuola di paracadutismo più vicina a casa, ed effettuare l’iscrizione.

Oggi sono tante le persone che scelgono di lanciarsi in tandem, per provare una nuova esperienza carica di adrenalina e forti emozioni, senza desiderare di ottenere nessun libretto, solo per divertimento.

Lanciarsi in tandem significa saltare dall'aeroplano attaccati con un'imbragatura ad un istruttore che porta un paracadute abbastanza grande per entrambi. Questo tipo di lancio non prevede uno specifico addestramento in quanto è l'istruttore gestisce tutte le componenti tecniche del lancio.

 Un altro modo di lanciarsi col paracadute è quello del salto AFF livello 1. In questo caso è necessario effettuare un corso sia pratico che teorico. Il corso pratico si svolge a terra ed ha una durata di 5-6 ore, e solo successivamente si esegue il salto con il tuo paracadute. Durante il lancio si è tenuti da due istruttori esperti sia durante l'uscita dall'aeroplano che durante la caduta libera, questo perchè sia possibile posizionare correttamente il corpo e ad aprire il paracadute. Mentre un istruttore darà assistenza da terra, comunicando via radio le coordinate per l’atterraggio. 

Un altro lancio è quello a "linea statica" che revede lo stesso allenamento del salto AFF Livello 1, ma al momento dell'uscita dall'aereo, il paracadute sarà aperto automaticamente da una linea attaccata all'aeroplano. Di questo salto se ne parla ormai pochissimo perchè ha perso popolarità durante gli anni. 

Il primo lancio

Il primo lancio, come abbiamo scritto, è il lancio in tandem. Un metodo facile, sicuro e veloce per chi desidera  avvicinarsi al mondo del paracadutismo sportivo.  Ci si lancia da 4200 metri saldamente imbragati ad un istruttore senza bisogno di corsi particolari o visite mediche. Per provare il lancio in tandem, 

Chi l’ha provato è pronto ad affermare che non esiste emozione più grande di i saltare da un aereo a 4 chilometri dal suolo, precipitare per un minuto a 200 Km orari sopra il cielo. La sensazione di potersi muovere nell’aria, salire, scendere, ruotare come in acqua, è davvero difficile da descrivere a chi ancora non ha provato tutto questo. 

Dopo 4-5 minuti di volo a paracadute aperto, l'istruttore  effettuerà l'atterraggio sulla zona stabilita in modo sicuro e dolce. Un videoperatore salterà anch’esso per riprendere tutto il volo e possiamo dire che rivedersi successivamente migliora anche l’effetto del volo!

E se il paracadute non si apre?

Questa è una domanda che affligge diverse persone quando si tratta di dover affrontare il primo volo. Ma oggi i paracadute sono sicuri al 100%, questa è un’ipotesi che non può esistere, soprattutto quando parliamo del lancio in tandem che prevede la presenza di due vele: una principale e una di riserva.

Nel remoto caso in cui la principale non dovesse aprirsi correttamente l’istruttore provvederà ad azionare quella di riserva che, piegata e certificata da un tecnico specializzato, si apre il 100% delle volte.
Inoltre, anche il pericolo è da sfatare, perchè proprio grazie alle moderne tecnologie e alla preparazione degli istruttori, il rischio è assolutamente minimizzato tant’è che il paracadutismo sportivo moderno è ritenuto un’attività sicura.

Letto 400 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Gennaio 2017 12:10